Recensione: Beautiful secret

Ciao ragazze/i, sono ritornata! Chiedo scusa per questa lunga assenza ma è tutta colpa della sessione invernale, accusate lei ( 😛 ). In ogni caso, in questo periodo non ho smesso di leggere e non vedo l’ora di condividere con voi le mie letture! Oggi inizio con uno dei romanzi che più mi ha appassionato e distratto in questi giorni bui fatti da montagne di libri universitari e riassunti, spero che piacerà anche a voi tanto quanto è piaciuto a me! Aspetto, come sempre, i vostri consigli e le vostre opinioni! A presto!

secret

Titolo: Beautiful Secret

Autore: Christina Lauren

Casa Editrice: Leggereditore (collana Narrativa)

Pubblicazione: 28 Ottobre 2015

Codice ISBN: 9788865086537

Pagine: 342

Ruby Miller è tra i più giovani e promettenti ingegneri di Londra ed è pronta per qualsiasi sfida. Nonostante questo, quando il suo datore di lavoro le annuncia che dovrà partire per un lungo viaggio di lavoro a New York, rimane senza parole. In verità, ciò che la turba di più è il fatto che dovrà lavorare fianco a fianco con Niall Stella, un importante progettista dal fascino irresistibile che Ruby aveva già notato in ufficio ma che, ne è certa, non sa neppure della sua esistenza… Almeno fino a quando, durante il volo notturno che li sta portando negli Stati Uniti, Niall non si siede accanto a lei. Nessuno dei due è preparato a ciò che sta per accadere: lui ha alle spalle un matrimonio fallito, mentre lei si sente attraversata da passioni nuove, che non pensava potessero esistere. A migliaia di chilometri da Londra, è facile per i due amanti lasciarsi andare alla passione, ma quando il viaggio sarà terminato, che fine farà la loro relazione?

Le struttura del libro prevede due narratori che corrispondono ai due protagonisti. Chi mi segue da un po’ sa che adoro questa forma poiché permette di capire la psicologia di tutti i personaggi. Ho letto questo libro tutto d’un fiato: sono rimasta affascinata dalla filosofia di vita di Ruby e dalla vita calma e organizzata del bellissimo Naill. È una storia d’amore splendida che cresce e matura piano piano durante tutto il racconto. La scrittrice è stata talmente brava nella descrizione delle psicologie dei personaggi che si riusciva a percepire ogni singola emozione, ogni desiderio e ogni titubanza dei protagonisti, quasi come se fossi un’unica cosa con loro. Il romanzo non è banale e le scene di sesso ricorrenti non fanno altro che rendere il racconto ancora più accattivante. Ma la cosa che mi ha colpito di più è che, finalmente, a muovere i fili della coppia è la donna. Ruby, infatti, sebbene più giovane del suo uomo, è capace di capire cosa effettivamente il loro rapporto ha bisogno essendo Naill un po’ impacciato con le relazioni amorose: bellissimo ma insicuro riguardo questo argomento. L’uomo, grazie al cielo, è perfettamente consapevole di questo lasciandosi totalmente guidare dal giudizio di lei. Ma quando i vecchi fantasmi del passato fanno capolinea nel presente e ritornano a tormentare il già abbastanza tormentato Naill, le cose potrebbero prendere una piega diversa. Ero curiosa di vedere come la nuova coppia avrebbe affrontato tutto questo poiché la fragilità e l’insicurezza di quell’ingegnere di successo ha sempre regnato tra i due. Infatti, Ruby, come qualsiasi altra donna credo, ha perso la pazienza e anche se l’amore è grande occorre stabilire dei limiti da non varcare o per lo meno attraversarli insieme. Gli errori si commettono sempre ma è indispensabile saperli riconoscere e, specie in una coppia, capirli insieme e fare in modo che essi non si verifichino più. Ruby riuscirà ad affrontare nuovamente tutto questo? Sarà capace di perdonare il comportamento del suo amato Naill anche se lei, per il loro amore, ha sacrificato gli obiettivi e i risultati di una vita?

Questo romanzo vi terrà attaccati alla storia. Vi farà legare ai personaggi in un modo tale che vorrete saperne sempre di più. Sarà difficile lasciarli andare alla fine del racconto perché ormai vi saranno entrati nel cuore. Fatemi sapere cosa ne pensate!

CONSIGLIATO: SIIIIIII…! ( 😛 )

(www.fanucci.it)

Annunci

Recensione: London in love

Miller_London in love

Titolo: London in love
Autore: Melinda Miller
Casa Editrice: Tre60 (collana narrativa Tre60)
Pubblicazione: 25 Settembre 2014
Codice ISBN: 9788867021970
Pagine: 251

Lei è Lisa: trent’anni (o poco più), un fidanzato storico che l’ha appena lasciata e una gran voglia di ricominciare. E forse è possibile: trasferirsi a Londra, per un anno, a casa di un’amica. E poi chissà… Lui è Michele: trent’anni (o poco più), una fidanzata storica che sta per sposare, una vita da broker e una gran voglia di stabilità. Il suo sogno: lasciare Londra, dove lavora, e rientrare in Italia. E poi chissà… Le strade di Lisa e di Michele s’incrociano brevemente sul volo Milano-Londra (vicini di posto, si detestano all’istante), per dividersi, con grande sollievo di entrambi, a Heathrow. Ma il destino li farà incontrare di nuovo, a Notting Hill, tra gli scaffali di God Save the Heels, la boutique di scarpe vintage, stilosissime e griffatissime, dove Lisa lavora. Sullo sfondo di una Londra travolgentemente romantica, animata da personaggi indimenticabili – da Palmer, l’eccentrico vicino di casa gay, a Marta, la fidanzata di Michele, perfettina e isterica, a Lady J, la “celeb” icona di stile, che mette all’asta la sua preziosissima collezione di scarpe -, Lisa e Michele si troveranno coinvolti in un inebriante girotondo in cui sarà molto difficile non cadere (dall’alto di un tacco 12) nelle braccia dell’amore.

Le persone più sagge dicono: “Non giudicare mai un libro dalla copertina”, bene, nel mio caso non è mai così. E si, mea culpa, la prima cosa che mi colpisce di un libro (ma anche di qualsiasi altra cosa) è proprio quella: la copertina. Nel caso dei libri mi attirano l’ordine, i colori e i font utilizzati per il titolo o per il nome dell’autore e di “London in love” mi ha colpito qualsiasi cosa. Con tutto ciò non voglio giudicare il lavoro dei grafici ma volevo farvi capire come mi sono imbattuta in questo libro. L’ho preso senza pensarci due volte e ho iniziato a leggerlo non appena l’ho ritrovato nella mia libreria. Ho iniziato a leggere la prima pagina e non mi sono più staccata da questo racconto. Mi ha appassionato sin da subito e sin da subito ho iniziato a divertirmi. Lisa e Michele si incontrano per puro caso in aeroporto, al chek-in per Londra e subito tra di loro scatta la scintilla o, per meglio dire, le scintille: ebbene sì, i due iniziano ad odiarsi dal primo istante. Infatti, di una cosa sono certi i due protagonisti ovvero che quello che l’uno prova per l’altro è puro odio e per questo non vedono l’ora di allontanarsi il più possibile per evitare di esplodere. Lisa e Michele sono il sole e la luna, i bianco ed il nero: lui è un broker, superogranizzato, superpreciso ed è superfidanzato tanto che sta per chiedere alla sua pazza e crudele fidanzata di sposarlo; lei è sbadata, si è appena lasciata con il suo storico fidanzato, è senza lavoro (perché l’ha appena lasciato per andarsene a Londra), tanti sogni, tante speranze e una passione sfrenata per le scarpe. Il viaggio da Milano a Londra si prospetta molto lungo, soprattutto perché i due sono capitati vicini di posto ma, in realtà, risulta più tranquillo di quanto si aspettassero anche se il desiderio di allontanarsi e non vedersi mai più regna ancora tra di loro. Infatti, appena giunti all’aeroporto si perdono immediatamente di vista. Ovviamente non poteva finire così e in cuor mio speravo in una sorta di miracolo che rifacesse incontrare i due ma i due sembravano avere una vita e una quotidianità talmente diversa che quasi ho pensato che il mio sesto senso da storie romantiche non funzionasse più. Ma mi sbagliavo, fortunatamente!
Il libro prevede l’alternarsi dei narratori, un capitolo Lisa e un capitolo Michele e così via. Adoro questo tipo di struttura perché permette al lettore di entrare nella psicologia di ogni personaggio e di rendere tuoi i suoi pensieri. Infatti, mi sono subito affezionata ai due e riuscivo a percepire ogni loro emozione. Mi sono divertita tantissimo nel leggero e ho adorato Lisa, sbadata e sognatrice mentre ho odiato la fidanzata di Michele, dal primo istante. Ho letto il libro in due giorni perché la storia mi ha preso talmente tanto che non sono riuscita a staccarmene e quando lo facevo non vedevo l’ora di riprendere. Ho amato la storia, la sua fluidità e il modo che ha di farti sognare. Sì, perché è il tipico romanzo che ti catapulta in un mondo tutto rosa e tutto meraviglioso sin dall’inizio, ma soprattutto alla fine. Infatti, nella sua simpatia e nella sua leggerezza questo romanzo ha lasciato un messaggio bellissimo: quello di perseguire sempre i propri desideri, anche se la vita ti porta verso altre direzioni occorre continuare a coltivare i propri sogni che non devono rimanere chiusi in un cassetto, ma far di tutto affinché questi diventino realtà.

CONSIGLIATO: SIIIIIII!!!

Informazioni d’autore:

Melinda Miller in realtà è uno pseudonimo che nasconde una storia degna di romanzo. Si sono conosciuti in aeroporto, si sono innamorati a Londra come Lisa e Michele, si sono sposati e poi hanno deciso di raccontare una storia d’amore simile alla loro, con un pizzico di fantasia in più. L’ultima decisione è stata quella di firmare il loro romanzo con un solo nome – Melinda Miller – e per noi questa è la conferma che non soltanto esistono le anime gemelle, ma che sanno pure parlare d’amore in modo speciale.

(www.tre60libri.it)

Recensione: Volare fino alle stelle

 

11790322_10206606031982450_587900076_o

Titolo: Volare fino alle stelle

Autore: Phillips Susan E.

Casa Editrice: Leggereditore (collana Narrativa)

Traduzione: Chiappa C.

Pubblicazione italiana: 23 Luglio 2015

Pagine: 406

“Come sono finita in questo guaio?” questa la domanda che gira in testa a Daisy Devreaux, dolce e volubile ragazza che si trova a un bivio: finire in prigione o sposare il misterioso uomo che suo padre ha scelto per lei… E dire che, al giorno d’oggi, i matrimoni combinati non esistono più!

Daisy non sa spiegarsi come tutto questo sia potuto capitare proprio a lei, e se aggiungiamo il fatto che Alex Markov non ha alcuna intenzione di perdere tempo impersonando il ruolo dello sposo perfetto, il guaio si fa ancora più grande. Ma non è finita, manca ancora un piccolo particolare: Alex fa parte di un circo itinerante, e trascina Daisy a lavorare con lui.

Presto, però, Daisy si accorge che la sua vita si sta trasformando in una vera e propria avventura, e la conduce a provare emozioni da troppo tempo sopite… E poi deve riconoscere che Alex è dotato di un fascino senza pari…

In poco tempo i due impareranno a conoscersi e ad amarsi e la passione li spingerà a volare, fino alle stelle e senza una rete di protezione, rischiando il tutto per tutto per un amore inaspettato.

“Volare fino alle stelle” è un romanzo strepitoso. Ho amato questo libro sin dalla prima pagina infatti, ti catapulta subito all’interno della storia senza perdersi in chiacchiere o in presentazioni inutili. I personaggi, come ho detto, si scoprono pagina dopo pagina, e andando avanti appaiono sempre più dettagli dei due protagonisti. Questa caratteristica a mio modesto parere è molto interessante poiché ti fa rimanere attaccata al libro con il desiderio di saperne sempre di più. La storia è ricca di ogni tipo di emozioni. I due personaggi protagonisti sono due personalità completamente diverse l’uno dall’altra. Alex sembra un omone robusto, rozzo, orgoglioso, prepotente, maschilista e pieno d’odio (dovuto alla sua difficilissima infanzia fatta di abusi e soprusi); Daisy è piccola, dolce, raffinata, elegante, timida e con una quantità d’amore nel sangue che praticamente potrebbe bastare per tutto il mondo. Lei è la figlia illegittima di un ricco e subdolo uomo d’affari e della modella più famosa e bella del mondo, morta qualche tempo prima, lasciando in Daisy un enorme vuoto. I destini di Alex e Daisy, nonostante la loro diversità, sono destinati ad incrociarsi grazie (o a causa) del sadico padre che vorrebbe farla pagare a quella piccola, viziata, zucca vuota di sua figlia. Ma Daisy è ben diversa da questo, lui evidentemente non la conosce abbastanza. Anche Alex inizialmente la vede così, ma giorno dopo giorno non può che cambiare idea. Odia tutto ciò che fa Daisy, odia il fatto che ci metta secoli a farsi la doccia, odia che ogni mattina deve perdere tempo a truccarsi nonostante i lavori pesanti da fare, odia il modo in cui riesce a farlo ridere, odia il modo in cui riesce sempre a renderlo di buon umore, odia il modo in cui la desidera con tutto se stesso ma soprattutto odia il modo in cui non riesce a starle lontano. Ma cosa la cosa più bella è quando Alex scopre che in realtà non è odio ciò che prova per quella graziosa e testarda creatura, bensì un altro sentimento che egli stesso non credeva che potesse mai provare. Ovviamente Alex non sopporta tutto questo e cerca di allontanarla in tutti i modi possibili. Ma riuscirà a non averla più accanto? L’amore può scongelare anche il più gelido dei cuori?

Consiglio vivamente questo libro e ringrazio la mia nuova amica di penna “La divoratrice di libri” che lo ha consigliato a me, adoro il suo blog e vi invito a farle visita!

(www.fanucci.it)

Libri che vorrei: Nei tuoi occhi

Non potevo non pubblicare un post dedicato ad uno dei miei scrittori preferiti, Nicholas Sparks. Oggi infatti, in Italia, è uscito il suo ultimo romanzo ed io non sto più nella pelle.

SOV_Sparks_Nei tuoi occhi.indd

Titolo: Nei tuoi occhi

Autore: Nichols Sparks

Casa Editrice: Sperling & Kupfer

Traduzione: A. Petrelli

Pubblicazione italiana: 12 Gennaio 2016

Codice ISBN: 9788820059491

Pagine: 493

Per ripagare i sacrifici dei genitori, Maria ha lavorato giorno e notte fino a diventare quello che è: il ritratto del successo. Lei è bella, di quella bellezza scura e appassionata che hanno le donne latine, eppure non ha una relazione, tutta presa prima dalla laurea e poi dal posto nello studio legale più importante della zona. Qualcosa, però, mette in pericolo la sua carriera e Maria sente il bisogno di rientrare a Wilmington e cercare la protezione della sua famiglia. Colin sta facendo del suo meglio per ridare un significato alla propria esistenza. Non ha ancora trent’anni, ma la violenza lo ha già segnato profondamente e lui non vuole più correre il rischio di finire in prigione. Le sue giornate sono scandite dallo studio, dalla palestra, e dal lavoro nel bar di Wilmington, la città dove vive ora grazie a una coppia di amici che gli fa da famiglia, proteggendolo da se stesso. È affascinante e lo sa, ma in questo momento una relazione è l’ultimo dei suoi pensieri. Come sempre il destino mescola le carte, e lo fa in una notte di pioggia torrenziale, quando Maria rimane con una gomma a terra e Colin non può fare a meno di fermarsi ad aiutarla. È l’inizio di qualcosa, forse, una promessa di futuro. Che rischia di essere distrutto dai demoni del loro passato. E che soltanto chiamando quella promessa amore può diventare la loro realtà. La storia di Colin e Maria.

Informazioni d’autore:

Nicholas Sparks è nato in Nebraska nel 1965 e ha studiato alla University of Notre Dame. Vive con la moglie e i cinque figli in North Carolina. Insuperabile narratore dei sentimenti, ha scritto numerosi bestseller, tradotti in più di quaranta lingue e sempre presenti ai vertici delle classifiche internazionali.

(www.sperling.it)

Libri che vorrei: Il tuo meraviglioso silenzio

il-tuo-meraviglioso-silenzio

Titolo: Il tuo meraviglioso silenzio

Autore: Katja Millay

Casa Editrice: Mondadori (collana Chrysalide)

Traduzione: L. Borgotallo

Pubblicazione italiana: 2 Settembre 2014

Codice ISBN: 9788804642718

Pagine: 462

Le sue dita non possono più correre sul pianoforte, il suo mondo pieno di note è diventato muto. Nastya era una promessa della musica, prima. Prima che tutto precipitasse, prima che la vita perdesse ogni significato. Da 452 giorni Nastya ha smesso di parlare, e il suo unico desiderio è tenere nascosto il motivo del suo silenzio. La storia di Josh non è un segreto: ha perso tragicamente i suoi cari, e solo nel recinto impenetrabile che ha costruito intorno a sé si sente al riparo dalla compassione degli altri e libero di dedicarsi in solitudine all’unica cosa che lo tiene in vita: intagliare il legno. Quando sembra non esserci più luce né speranza, Nastya e Josh si trovano e le sensazioni sopite esplodono dal corpo e dal cuore. Due lontananze si incontrano, cercando l’una nell’altra la forza per superare il passato e rinascere davvero.

Informazioni d’autore: 

Katja Millay è cresciuta in Florida e ha studiato cinema e televisione alla School of Arts della New York University. Ha lavorato come produttrice televisiva e ha insegnato sceneggiatura e storia del cinema. Questo è il suo primo libro.

(www.mondadoristore.it)

Libri che vorrei: Il mio cuore cattivo

cattivo

Titolo: Il mio cuore cattivo

Autore: Dorn Wulf

Casa Editrice: Corbaccio (collana Top Thriller)

Traduzione: Gandini U.

Pubblicazione italiana: 31 Ottobre 2013

Codice ISBN:  9788863805727

Pagine: 347

C’è un vuoto nella memoria di Dorothea. Quella sera voleva uscire a tutti i costi ma i suoi l’avevano costretta a fare la babysitter al fratello minore mentre loro erano a teatro. Ricorda che lui non ne voleva sapere di dormire e urlava come un pazzo. Ricorda una telefonata che l’aveva sconvolta, ricorda di aver perso la testa, e poi più niente. Più niente fino agli occhi sbarrati del fratellino, senza più vita. C’è un abisso in quel vuoto di memoria, un abisso che parole come «arresto cardiaco» non riescono a colmare. Perché la verità è che lei non sa cosa ha fatto in quel vuoto. Ma sa che sarebbe stata capace di tutto… Solo adesso, dopo mesi di ospedale psichiatrico, di terapie, di psicologi, ha raggiunto faticosamente un equilibrio precario. Ha cambiato casa, scuola, città: si aggrappa alla speranza di una vita normale. Ma una notte vede in giardino un ragazzo terrorizzato che le chiede aiuto e poi scompare senza lasciare traccia. E quando, dopo qualche giorno, Dorothea scopre l’identità del ragazzo e viene a sapere che in realtà lui si sarebbe suicidato prima del loro incontro, le sembra di impazzire di nuovo. I fantasmi del passato si uniscono a quelli del presente precipitandola in un incubo atroce in cui non capisce di chi si può fidare, e in cui la sua peggiore nemica potrebbe rivelarsi propri lei stessa…

Informazioni d’autore:

Wulf Dorn è nato nel 1969. Ha studiato lingue e per anni ha lavorato come logopedista per la riabilitazione del linguaggio in pazienti psichiatrici. Vive con la moglie e il gatto vicino a Ulm, in Germania. In Italia Corbaccio ha pubblicato con grande successo «La psichiatra», che è diventato un bestseller grazie al passaparola dei lettori, «Il superstite», «Follia profonda», «Il mio cuore cattivo» e «Phobia».

(www.corbaccio.it)

Recensione: All’improvviso a New York

new york

Titolo: All’improvviso a New York

Autore: Melissa Hill

Casa Editrice: Rizzoli (collana Rizzoli best)

Traduzione: Zuppet R.

Pubblicazione italiana: 22 Ottobre 2014

Codice ISBN: 9788817075411

Pagine: 411 

Darcy Archer lavora in una piccola libreria indipendente di Manhattan. È una sognatrice: non è disposta ad accontentarsi e a trentatré anni aspetta l’arrivo del Vero Amore, quello che abita nei suoi adorati romanzi. Un giorno di dicembre, sfrecciando in bicicletta per le strade innevate della città, travolge un uomo che le sbuca davanti all’improvviso. Quando Aidan Harris viene portato via dai paramedici, sul marciapiede rimangono il suo cane e un pacco misterioso. In preda ai sensi di colpa, Darcy fa di tutto per ricongiungere il cane, un adorabile husky di nome Bailey, al suo padrone e quando scopre che nell’incidente Aidan ha perso la memoria, le cose si complicano. Inizia cosi l’indagine di Darcy che, decisa ad aiutarlo a ritrovare la sua identità, si lascia trascinare da Bailey attraverso una New York natalizia, vibrante di luci e colori, fino a un lussuoso appartamento nell’ Upper West Side. Qui raccoglie indizi preziosi sulla vita dello sconosciuto, che sembra fatta di viaggi esotici, sport estremi e bellissime donne, e trova la stanza dei suoi sogni: una biblioteca privata colma di preziosissime prime edizioni. Mettendo insieme le tessere del puzzle, la sua vivida immaginazione costruisce un ritratto di Aidan incredibilmente somigliante al suo uomo ideale. Ma le sue fantasie corrispondono alla realtà? E cosa succede quando la realtà è ben diversa da quanto sembra?

Adoro i romanzi che hanno come protagonista New York, specie quando sono ambientati a Natale, il periodo più bello dell’anno, quando la città si riveste di tutta la magia del momento. Per questo, tra un’infinità di volumi che avrei voluto leggere, ho scelto questo. Colpita sin da subito dalla copertina meravigliosa e dal titolo non da meno, ho iniziato letteralmente a divorarlo. La storia mi ha catturato sin da subito; il fatto che tutto ad un tratto investi qualcuno con una bicicletta e quel qualcuno perde la memoria per qualche tempo è un’idea fantastica, soprattutto se il mal capitato assomiglia al principe azzurro di una fiaba. Sembra proprio una premessa ad una storia d’amore con la A maiuscola. Andando avanti con le pagine e con il racconto, devo ammettere, che avevo paura che le mie speranze di lieto fine a mio modo fossero vane, ma questo non mi ha impedito di continuare a leggere, soprattutto perché anche io ero molto curiosa di capire un po’ di più la vita di Aidmin, il mal capitato di questo racconto. La storia si trasforma subito in un dolcissimo giallo dove da protagonista è il colpo di fulmine che Darcy, la spericolata che travolge Aidmin con la sua bicicletta, ha avuto (oltre che al colpo in testa che ha subito il povero protagonista). Darcy fa di tutto per tentare di riparare il danno che ha causato all’uomo cercando in tutti i modi di fargli ritornare la memoria. Ma è solo questo? Darcy sa inconsciamente che non è così infatti, sin da subito alla vista dell’uomo, lo stomaco della ragazza si riempie di farfalle.

Così Darcy si traveste da detective cercando di scovare e capire la vita di un uomo che forse potrebbe essere perfetta, come uno dei protagonisti dei suoi romanzi preferiti. Questo mi ha incuriosita non poco, anche perché Aidmin sembra avere una vita straordinaria: ricco, bellissimo e con una biblioteca da far girare la testa ad ogni collezionista.

Andando avanti con la storia quando tutti i tasselli sembrano essersi messi in ordine la vicenda prende una direzione totalmente inaspettata lasciando stupita Darcy quanto me, giuro. Ero sbalordita. Credevo che il racconto andasse verso una precisa direzione invece tutto ad un tratto le cose si sono capovolte lasciandomi piacevolmente sorpresa e, devo ammetterlo, anche un po’ confusa.

Ho adorato Darcy sin da subito mi sono rivista spesso in lei: super sbadata, sognatrice e maniaca delle storie a lieto fine. Lei non ha avuto una vita facile ma grazie alle storie appassionanti dei suoi libri è andata avanti, allontanandola un po’ dalla vita reale infatti, Darcy, dopo la morte prematura dei suoi genitori, si è rifugiata nelle meravigliose vite dei suoi amati personaggi e queste si sono mescolate con la vita reale della ragazza. Ma forse non è un male, secondo me, poiché queste storie le hanno dimostrato che la vita può essere meravigliosa e che spesso il lieto fine esiste davvero. Mi ha colpito molto anche Aidmin, che con la sua dolcezza e gentilezza mi ha accompagnato lungo tutta la storia. Per quanto riguarda il finale, non potrei che esserne più contenta. Forse è uno dei più belli tra quelli che ho letto. Niente è dato per scontato e sono le piccole cose a dare bellezza alla vita.

Sicuramente questo sarà uno dei regali che farò alle persone a cui tengo infatti, regalare una storia e un lieto fine a qualcuno di importante per me è il regalo più bello.

(www.rizzoli.eu)