linconfondibile-tristezza-della-torta-al-limone

Autore: Aimee Bender

Titolo: L’inconfondibile tristezza della torta al limone

Casa editrice: Minimum Fax (collana Sotterranei)

Pagine: 332

Traduzione: Aben D., Egan M.


Rose Edelstein al suo nono compleanno scopre di avere un dono impensabile: riuscire a sentire i sentimenti e le emozioni di chi cucina tutti i cibi che assaggerà. Il cibo della mensa ha un sapore di noia e frustrazione, i dolci di una pasticceria vicino casa hanno un retrogusto di rabbia ma, il peggior gusto di tutti è quello della torta a limone che cucina la sua mamma: ciò che sente Rose è angoscia, disperazione e senso di colpa, tutto molto strano per una donna energica e positiva come sua madre. Ed è così che la piccola scopre la vita segreta della madre e quando sarà più grande si accorgerà che lei non è l’unica della famiglia ad avere strani doni.

La trama si è praticamente commentata da sola. Rose è una bambina che a soli nove anni si accorge di doversi confrontare con la realtà dei fatti. Il mondo, tutto ciò che ci circonda, non è semplicemente fatto di ciò che vediamo, anzi spesso è completamente il suo esatto contrario. Grazie al suo fantastico dono, così è come lo definisce la sua autrice, Rose comprende fin troppo presto che le persone, anche quelle più vicino a lei, non sono quelle che credeva. Io non so se lo definirei un dono, non so se mi piacerebbe scoprire cosa c’è di più profondo in tutti quelli che mi circondano e non solo, perché molto spesso, per non dire sempre, non sono belle cose da sapere. Forse un po’ di ingenuità, un po’ di sensibilità non fa male a nessuno. Forse qualche volta l’apparenza può aiutare, questo lo vediamo sempre, giornalmente, perché nessuno ti verrà a dire oggi sono frustata, sono gelosa ed invidiosa, ecc ecc. Secondo me qualche volta l’apparenza può aiutare. Ma per Rose tutto questo non sarà possibile. Lei sarà costretta per tutta la vita a sapere ciò che tutti in realtà sono, lei sarà costretta a confrontarsi realmente con il mondo in cui viviamo. Ho amato questo libro e credo proprio che lo rileggerò una seconda e una terza volta. Ho amato la scrittura di Aimee Bender, ho amato il suo mischiare realtà e fantasia, ho amato la storia che è venuta fuori. Insomma, un romanzo che sicuramente mi ha fatto riflettere. Quindi..

Consigliato: assolutamente si!

“Io sento il sapore dei sentimenti che le persone non sanno nemmeno di provare. Ed è un’esperienza assolutamente di merda.”

Annunci

0 pensieri su “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...